Il preservativo femminile

Il preservativo femminile conosciuto come Femidom, rientra nella lista dei contraccettivi barriera, ossia non ormonale. Impedendo il contatto tra spermatozooe cellula uovo, il preservativo femminile protegge da gravidanze indesiderate ed inattese. Inoltre, utilizzato correttamente, questo strumento contraccettivo tutela entrambi gli amanti dalla trasmissione di malattie venereeIl preservativo femminile è composto da due anelli flessibili posti alle

Interruzione dei contraccettivi ormonali: motivazioni

Interessante studio pubblicato su EUROPEAN JOURNAL of CONTRACEPTION & Reproductive Health Care (7 ottobre 2016) dalla p.ssa Fruzzetti (Pisa), che ha analizzato il tasso di abbandono dei metodi contraccettivi ormonali (pillola, anello vaginale e cerotto) in un campione di donne italiane in età riproduttiva, che si sono recate presso il Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia di

Chiara e la sua lotta per uscire dal tunnel della droga: “A Bergamo è facilissimo trovarla”

Non è facile comprendere le cause della tossicodipendenza: per cercare di capirle più a fondo Federico Agliardi, classe 2000, ha intervistato Chiara, 24 enne di Bergamo, da poco uscita dal tunnel della droga. “La tossicodipendenza è la condizione caratterizzata dall’incoercibile bisogno di far uso continuato di sostanze psicotrope in senso lato, senza alcun riguardo per

Contraccezione di emergenza. Durante l’estate si registra un aumento delle confezioni vendute.

Proprio in occasione della stagione estiva in arrivo gli specialisti, riunitisi a Taormina per il Congresso organizzato dalla Societa’ italiana della contraccezione (Sic) e dalla Federazione italiana di sessuologia scientifica (Fiss), mettono in guardia su quello che definiscono un “boom” della contraccezione di emergenza che porta con sé anche un aumento delle malattie a trasmissione